Raccomandazione di voto 28 novembre 2021

Sì a migliori condizioni nelle cure

Il controprogetto indiretto all’iniziativa sulle cure infermieristiche presentato dal Parlamento non riflette l’ampiezza e l’urgenza del problema nel settore delle cure. Contrariamente all’iniziativa, il controprogetto non affronta il problema di fondo e non prevede misure che ambiscono ad aumentare l’attrattiva di una carriera e a garantire la qualità delle cure. Il miglioramento delle condizioni di lavoro e della qualità passa in particolare per un organico del personale adatto ai bisogni dei pazienti che garantisce la loro sicurezza. Si tratta quindi di stabilire delle norme di qualità e di eliminare i disincentivi del sistema tariffario, come lo chiede l’iniziativa per cure infermieristiche forti. 

Sì a legge Covid-19

È necessario prendere delle misure per lottare contro la pandemia e attenuarne gli effetti. Un rifiuto della Legge Covid-19 rimetterebbe in questione l’aiuto che potrebbe essere fornito in diversi settori di attività e priverebbe il certificato della sua base giuridica. Ciò creerebbe un’insicurezza giuridica, nuocerebbe alla nostra economia e ritarderebbe la lotta alla pandemia.

No all’iniziativa sulla giustizia
L’iniziativa chiede che i giudici più importanti del Paese vengano eletti su sorteggio. I tribunali devono riflettere la società, ciò che necessità non solamente di conoscenze e competenze giuridiche, ma anche di personalità. La delegazione del processo di pre-selezione a un organo di esperti, come previsto dall’iniziativa, non farebbe che spostare il problema, sempre che ne esista uno.