Per una Svizzera aperta in rete con il mondo

La Svizzera fa parte dei paesi più fortemente collegati del mondo, sul piano economico, sociale e politico. Ci adoperiamo per questa messa in rete e un libero scambio sostenibile, perché sono irrinuniciabili per il futuro del nostro paese.

I contratti bilaterali sono indispensabili per il nostro paese. Solo un accesso pieno al mercato europeo permetterà alle nostre imprese di riuscire in un ambiente economico difficile e di ramenere tra le migliori a livello internazionale.

Tiana Angelina Moser
Presidente del gruppo & Consigliera nazionale ZH

Per una politica estera aperta
La Svizzera è economicamente, socialmente e politicamente uno dei paesi più connessi al resto del mondo. Noi consideriamo questo aspetto come un'opportunità e siamo a favore di una politica attiva per la promozione della pace, della democrazia, dello stato di diritto, della tutela dell'ambiente e dei diritti umani. Riteniamo che la Svizzera, in qualità di paese prospero e che trae beneficio dalla globalizzazione, abbia la responsabilità di contribuire alla risoluzione dei problemi globali. A tal fine, la Svizzera lavora attivamente con le organizzazioni internazionali e costituisce dei partenariati tenendo conto della sua neutralità.


Il libero commercio e le alleanze economiche assicurano il nostro benessere e offrono a tutti i paesi la possibilità di svilupparsi economicamente grazie a condizioni sociali ed ecologiche adeguate. Ciò crea stabilità, promuove la pace e mitiga la povertà nel mondo.


Dobbiamo, in linea con la nostra responsabilità globale, cooperare per un aiuto allo sviluppo sostenibile, bilaterale e multilate-rale, che attribuisca la necessaria importanza alle sfide ambientali. Perciò è urgentemente necessario un utilizzo dei fondi mirato, efficace e soprattutto trasparente. Una politica di sviluppo coerente include anche la rinuncia alla sovvenzione delle esportazioni così come l’accesso al mercato svizzero per i paesi in via di sviluppo.


Europa
La Svizzera è geograficamente e culturalmente parte dell'Europa. Politicamente ed economicamente, essa è fortemente connessa con l'UE. Una buona cooperazione è quindi nel nostro interesse ed è per questo che sosteniamo l'approccio bilaterale e un suo ulteriore sviluppo. Riconosciamo il contributo dell’Unione Europea per la pace e la prosperità nel continente europeo. Vogliamo sviluppare quindi costantemente l'approccio bilaterale con l'UE ed estenderlo a nuovi paesi. Se in futuro ciò non fosse tuttavia più possibile, siamo comunque aperti ad altre alternative.